A Bagheria un percorso multidisciplinare per fibromialgici e le loro famiglie!

AISF (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica), grazie al finanziamento della Fondazione Mediolanum, lancia a Bagheria un ciclo di incontri gratuiti rivolti ai soggetti affetti da fibromialgia e ai loro familiari.

Un’importantissima opportunità per chi convive a vari livelli con tale patologia, della quale abbiamo già parlato qui al Consultorio MIF (clicca qui per leggere gli articoli già pubblicati), che in Italia coinvolge circa 2,5 milioni di persone. Il ciclo di incontri si intitola “ConVivere con la fibromialgia – percorsi di consapevolezza e psicoeducazione per fibromialgici e per i loro familiari” e coinvolgerà due gruppi  in parallelo: uno composto da fibromialgici, l’altro dai loro familiari, ponendo attenzione sugli aspetti esperienziali ed emozionali, con l’obiettivo di offrire,  insieme ad una informazione più consapevole, uno spazio di ascolto e condivisione per  migliorare sia la convivenza con la malattia che il personale atteggiamento verso di essa.

Protagoniste di questo percorso, le counselors (volontarie del Consultorio MIF) Federica Marcianti e Alessandra Patti,  la psicoterapeuta Rosanna Favaloro e la psicologa Antonina Musso (che abbiamo intervistato recentemente all’interno della nostra rubrica “Storie di diritti” – per vederla clicca qui). Il progetto verrà presentato il prossimo 28 settembre a Bagheria, Palazzo Butera – sala Borremans dalle ore 16

Questo percorso, gratuito, che partirà ad ottobre e avrà cadenza settimanale fino a dicembre 2018, affronterà, in un’ottica multidisciplinare le tematiche legate all’effetto che la sindrome ha sul sistema familiare in termini di relazioni, comunicazione tra familiari, comprensione e condivisione degli stati emotivi di ciascuno dei componenti dello stesso nucleo.

Come detto prima il progetto “ConVivere con la fibromialgia – percorsi di consapevolezza e psicoeducazione per fibromialgici e per i loro familiari” è gratuito ma a numero chiuso, chi fosse interessato, oltre a partecipare alla conferenza di presentazione, venerdì 28 settembre a Bagheria alle ore 16, può contattare il numero 320 824 76 49 oppure interagendo attraverso facebook cliccando qui

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial