Tornano le classi di Bioenergetica

Ripartono a Palermo le classi di bioenergetica. Tutti i mercoledì dalle 19,30 alle 20,30 presso Living Balance, in via Simone Cuccia 19 sarà possibile vivere questa importantissima esperienza di contatto con il proprio corpo.

Ma di cosa di tratta?

“Por mente al corpo: ecco uno dei cardini della bioenergetica: solo così possiamo capire chi siamo – cioè conoscere la nostra stessa mente. In connessione con il corpo la mente funziona come organo percettivo e riflessivo, che sente e definisce gli umori, i sentimenti, i desideri del soggetto. Conoscere davvero la propria mente significa sapere quello che si vuole e quello che si sente. ”[I].

L’analisi bioenergetica, o bioenergetica, è un approccio terapeutico definito a mediazione corporea in quanto pone l’accento sull’interazione mente e corpo per promuovere nella persona l’integrazione consapevole dei due aspetti, affinché l’individuo possa sentire le aree corporee sottoposte a tensione muscolare, comprendere e liberare gli stati emotivi e rendere più profonda la consapevolezza di sé.

Nasce con Alexander Lowen che, dopo una terapia con William Reich, decide di fondare il proprio approccio terapeutico partendo da quello reichiano.

Lowen ricompone in’una sola identità funzionale mente e corpo. Portare l’attenzione al corpo vuol dire sapere che “ciò che accade nella mente deve avvenire anche nel corpo”[II].

A volte si crede di avere superato una brutta esperienza perché si è metabolizzata cognitivamente. Verbalmente sembra sia tutto a posto, le razionalizzazioni calmierano l’ansia e l’esistenza ritorna a scorrere come se nulla fosse accaduto.

E il corpo?

Cosa è successo nel corpo?

Qual è la memoria di quell’esperienza negativa nel corpo?

In risposta a questi interrogativi Lowen, nel considerare l’unità funzionale mente/corpo, osserva come l’individuo organizza i propri comportamenti nel mondo ma anche come organizza il proprio corpo nel mondo in risposta all’ambiente esterno che a volte può provocare dei blocchi energetici a livello corporeo. Sbloccare l’energia intrappolata nel corpo e lasciandola fluire in modo più libero ne consegue un senso più grande di vitalità che accresce la capacità di sentire piacere, la motilità ed il benessere ad un livello sia muscolare che emozionale. Pertanto, secondo Lowen, un lavoro efficace con la persona potrà essere strutturato in ambito terapeutico, attraverso un intervento di tipo psico – corporeo esplicabile attraverso una psicoterapia che preveda anche momenti di attivazione corporea, e, nell’ambito della promozione del benessere e della prevenzione della salute, attraverso le classi di esercizi che possono essere condotte da conduttori di classi adeguatamente formati.

Le classi di bioenergetica propongono esercizi di percezione corporea e di espressione emotiva che consentono di sciogliere le tensioni muscolari favorendo una maggiore elasticità e mobilità del corpo e, di conseguenza, di percepire una maggiore presenza corporea.

Attraverso la pratica regolare delle classi di esercizi bioenergetici è possibile aumentare il livello di energia corporea percepita, entrare in contatto con il respiro, con il movimento e con il sentire corporeo e avere un maggiore contatto e padronanza di sè.

La classe di esercizi è strutturata in fasi che si susseguono in un percorso circolare. Si inizia dalla posizione “in piedi” e si ritorna “sui propri piedi” attraverso un processo che favorisce il contatto con la propria dimensione corporea. Gli esercizi attenzionano respirazione ed espressione verbale per dare maggiore forza e vigore al movimento corporeo. Inoltre l’uso della voce aiuta ad avere una respirazione più spontanea e profonda.

La classe di esercizi bioenergetici è considerata uno strumento di promozione del benessere e prevenzione della salute secondo il concetto di salute formulato nel 1948 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non consiste soltanto in un’assenza di malattia o di infermità”.

Pertanto, le classi di esercizi rispondono pienamente alle indicazioni dell’OMS in quanto favoriscono uno stato di benessere dell’individuo considerato nella sua interezza mente – corpo. Inoltre Le classi possono essere proposte in qualsiasi contesto (scolastico, lavorativo, aziendale) e possono essere rivolte a persone di qualsiasi fascia di età.

“La bioenergetica è la via vibrante alla salute e la via alla salute vibrante. Per salute vibrante non intendiamo semplicemente l’assenza di malattie ma lo stato in cui si è pienamente vivi. Vivi in modo vibrante”[III].

Il Grounding

“Un altro caposaldo della classe di esercizi è il cosiddetto Grounding letteralmente viene tradotto con “radicamento”, ovvero il contatto tra i piedi e la terra. Un individuo grounded ha i piedi per terra, è identificato con il proprio corpo, ha le gambe solide e cariche di energia, il busto rilassato, il respiro aperto, ed è presente a dove e a come sta. Qualsiasi movimento che viene proposto nella classe affonda le sue radici nel grounding. “[IV].

Grounding, letteralmente messa a terra, è un termine che indica in bioenergetica l’avere i piedi per terra in senso letterale e in senso simbolico. Infatti, essere radicati, essere grounded consente all’individuo di essere in contatto, fisicamente ed emotivamente, con la propria realtà: cioè con le sensazioni del corpo e con l’ambiente con cui entra in relazione.

Essere “radicati”, avere buone radici, quindi un buon appoggio sui propri piedi, consente all’individuo di sapere dove si trova, di fare scelte consapevoli, di essere in contatto con il proprio sentire. Fondamentalmente consente di esserci, di essere presenti nel proprio “qui ed ora”.

“Lavorare sui piedi significa mettere la spina dentro la terra, il corpo si carica, si illumina.”[V]

“Il tempo e l’energia che investite nel vostro corpo è il miglior investimento che possiate fare. State, in realtà, investendo in voi stessi perchè voi siete il vostro corpo.” Alexander Lowen

Le classi si tengono a Palermo tutti i mercoledì, presso il centro Living Balance, via Simone Cuccia 19 (primo piano), dalle 19.30 alle 20.30

I posti sono limitati. E’ indispensabile prenotare. Info al 338 39 66 905 – 328 33 52 671


[I] Lowen A. Bioenergetica, Feltrinelli,1983/2004, p. 53
[II] Lowen A.,Arrendersi al corpo, Astrolabio 1984, Prefazione
[III] Lowen A. e Lowen L Espansione e integrazione nel corpo, Astrolabio, 1979, p.17
[IV] Simeone Laura, in Il counseling a mediazione corporea, Franco Angeli, 2011[V] Lowen A. https://www.youtube.com/watch?v=5kraZxJXt6g, La Siab incontra Alexander Lowen, 27/28 maggio 20012 Connecticut

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial