5 buone ragioni per devolvere il tuo 5×1000 al Consultorio MIF

Siamo in periodo di dichiarazione dei redditi, grazie al 5×1000, senza nessuna quota aggiuntiva, puoi sostenere organizzazioni di volontariato, enti di terzo settore, no profit, associazioni sportive, ong e associazioni impegnate in attività solidaristiche, non basta nulla, solo una firma e un codice fiscale nelle apposite sezioni del modello 730: ecco 5 buone ragioni per devolvere il tuo 5×1000 al CONSULTORIO DEI DIRITTI MIF:

#1 Si sostiene un progetto di solidarietà rivolto ai più deboli

Il Consultorio dei diritti MIF è impegnato da quasi 10 anni nella tutela dei diritti delle persone in difficoltà attraverso consulenze gratuite in materia legale, psicologica, pedagogica e di ascolto in un percorso multidisciplinare di supporto e orientamento.

L’impegno di tutti i professionisti è totalmente gratuito, la gestione quotidiana dell’associazione però richiede diverse spese, come l’affitto della sede, le utenze, la cancelleria, la strumentazione tecnologica, i costi del dominio e dei servizi web, i costi vivi di mantenimento requisiti statutari, le ricariche della linea telefonica mobile e tanto altro.

Devolvendo il 5×1000 al consultorio, contribuirai a limitare le spese e a concentrare le energie nell’attività di supporto, consulenza e orientamento rivolta alle persone in condizione di disagio.

#2 Contribuirai a diffondere il metodo e le azioni del Consultorio MIF in tutta Italia

Ormai da quasi un anno il Consultorio, forte dei risultati ottenuti nella realtà palermitana, ha creato una rete virtuosa di professionisti in tutta Italia, che sposano la vision e la metodologia multidisciplinare.

Lo scorso ottobre è stato possibile, grazie a una importantissima campagna di raccolta fondi, attivare un MIF POINT nella città di Genova, allo stesso modo, grazie al tuo 5×1000 sarà possibile aprire altri POINT in altre città italiane.

#3 Il gesto del “donare” è un esempio virtuoso da seguire

Mostrarsi generosi non è necessariamente sinonimo di esibizionismo, anche se tra le spinte a donare può esserci il lustro sociale che una simile azione può comportare, ma può avere lo scopo di indurre le persone che ci circondano a fare altrettanto.

Predicare agli altri di fare qualcosa è sempre più convincente se si dimostra di essere i primi disposti a farlo.

La quota del 5×1000 è calcolata in base al reddito dichiarato, tuttavia, che sia un piccolo o un grande contributo, ci aiuterai a dare un aiuto concreto a chi ne ha bisogno.

#4 Una donazione ti rende parte attiva della collettività

Quando aiuti gli altri non sei da solo. Sei parte integrante di una collettività fatta di persone che hanno in comune la volontà d’impegnarsi per migliorare le cose.

Le attività del Consultorio dei diritti MIF sono fortemente orientate al miglioramento della collettività, sopratutto a tutela delle persone svantaggiate e sfortunate.

Anche se personalmente non hai tempo per poter dedicare parte del tuo tempo e della tua professionalità nelle attività di volontariato del Consultorio MIF, con il tuo 5×1000 potrai ugualmente contribuire indirettamente.

#5 Donare rende felici

Secondo uno studio condotto dall’Università di Bristol per indagare i motivi che spingono le persone ad azioni benefiche, donare «rende felici e migliora la salute».

Anche la psicologa americana Barbara L. Fredrickson, docente all’Università della Carolina del Nord, sostiene che donare contribuisce a rafforzare i legami sociali e infonde una sensazione di benessere.

Ad affermare come la generosità verso il prossimo aiuti ad essere felici sono anche altre ricerche, come quella condotta della Harvard Business School dal titolo “Prosocial Spending and Well-Being: Cross-Cultural Evidence for a Psychological Universal”.

Quest’ultimo è uno studio universale che ha coinvolto 136 Paesi e un campione rappresentativo della popolazione mondiale e dimostra che la relazione tra altruismo e benessere individuale è un universale culturale, un tratto psicologico che interessa l’essere umano in quanto tale ed è trasversale all’appartenenza culturale.

Allora? cosa aspetti? sono tanti i progetti del Consultorio dei diritti MIF per il 2020! Il tuo 5×1000 sarà un contributo prezioso! Scopri subito come devolvere al Consultorio MIF il 5×1000 cliccando sul pulsante sottostante:

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial