Online il report 2019 del Garante dell’Infanzia di Palermo

Il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Comune di Palermo, Pasquale D’Andrea, coerentemente con quanto previsto dal proprio mandato istituzionale, pubblica il report annuale delle attività svolte nel 2019.

E’ stato un anno ricco di iniziative e azioni nella città di Palermo, sempre in linea con gli obiettivi che il Garante, fin dalla sia nomina, nel 2015, ha portato avanti: ovvero stimolare le reti cittadine, associative e istituzionali affinchè operino per la costruzione di una città, Palermo, a misura di bambino.

La visione del garante è proprio questa: “che Palermo diventi una CITTA’ EDUCATIVA” e proprio nel 2019 tale riconoscimento è stato ottenuto da parte della Commissione UNESCO, ciò dimostra come negli anni Palermo sia stata una città in grado di mettere al centro della sua azione i diritti di tutti, partendo dalle bambine e dai bambini, dalle ragazze e dai ragazzi.

“Palermo Città educativa” si fonda su un modello di funzionamento secondo cui “tutta la Città” è coinvolta nel ruolo di comunità educante attraverso la promozione di percorsi che preparino le nuove generazioni alla “visione futura” della Città.

All’interno del modello “Palermo Città educativa” è nato il Piano infanzia della Città elaborato con particolare riferimento alle misure generali di attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

All’interno del modello è prevista la nascita dei Comitati Educativi di Circoscrizione, grande sfida per il 2020/2021, che sono un istituto di partecipazione che coinvolge soggetti istituzionali, scolastici ed altro, del privato sociale e singoli cittadini, con una funzione consultiva e la capacità di mettere a sistema tutte le risorse: economiche, strutturali ed umane presenti nel territorio. Hanno la responsabilità di elaborare proposte in funzione della “Visione futura” della Circoscrizione collegandola alla Visione/Valori della Città. Il Garante è stato il promotore dei comitati educativi e nel 2019 ha effettuato 8 incontri presso le Circoscrizioni.

Tantissime le attività di promozione: nel 2019 L’intera città è stata coinvolta in più di 160 iniziative realizzate da associazioni e scuole tra seminari, spettacoli, incontri formativi, mostre e altro e quasi tutto a costo zero e che ha visto durante la settimana dal 18 al 25 novembre presso alcune scuole la presenza di RAI Ragazzi con attività dedicate ai più piccoli quali “L’albero azzurro”, “La posta di Yoyo” e “Radio Kids”. Un grande impegno infine, è stato profuso nell’individuare e definire il processo di intervento in grado di garantire un futuro ai neo maggiorenni stranieri partendo dai loro desideri e competenze .

Tantissime le sfide in atto nel contesto Palermitano, complice anche l’impatto che la pandemia Covid-19 ha avuto proprio sui minori, in tal senso, proprio recentemente, Pasquale D’andrea si è espresso con una lettere al Presidente della Repubblica

Non ci resta che leggere questo Report 2019 e lasciarci conquistare da una visione moderna e innovativa di città dove le azioni del Garante sono soltanto la punta di un iceberg, sostenuta da una rete sempre più grande di cittadini, insegnanti, ricercatori, istituzioni e associazionismo.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial